Rai per una notte

Ciao a tutti,

vi riscrivo dopo poco più di un mese dall’ultimo post con immenso piacere per raccontare di un evento che si terrà a Bologna domani (Giovedì 25 Marzo 2010).

La Fnsi ha deciso di organizzare “Rai per una notte”, uno sciopero bianco per la difesa della libertà di stampa e dell’informazione che si terrà Giovedì 25 marzo, dalle ore 20 alle 24, al Paladozza di Bologna.

Rai per una notte sarà una manifestazione – trasmissione condotta da Michele Santoro con la partecipazione di Giovanni Floris, Daniele Luttazzi, Marco Travaglio e la squadra di Annozero e molti altri ospiti del mondo del giornalismo e dello spettacolo.

Alcuni di questi sono: Roberto Benigni, Antonio Cornacchione, Elio e le Storie Tese, Emilio Fede, Milena Gabanelli, Sabina Guzzanti, Gad Lerner, Trio Medusa, Mario Monicelli, Morgan, Nicola Piovani, Norma Rangeri, Filippo Rossi, Barbara Serra, Vauro e Antonello Venditti.

La Fnsi e l’Usigrai metteranno a disposizione su Internet le riprese video e audio della manifestazione e consentiranno a tutti coloro che vorranno di riprendere e trasmettere in Tv o per radio l’intero evento.

Personalmente seguirò questo evento, e inviterei tutti quanti a farlo e di spargere la voce! Sharate qua sotto.

Grazie, come sempre, per l’attenzione,

Annunci

Primo numero de Il Fatto Quotidiano

Buonasera,

vi scrivo stasera riguardo ad un nuovo quotidiano (che uscirà dal martedì alla domenica) che è uscito oggi con il primo numero.

La prima prima pagina de Il Fatto Quotidiano

La prima prima pagina de Il Fatto Quotidiano

Fino a qualche mese fa la concezione di un quotidiano senza grandi proprietari, senza finanziamenti pubblici e senza una linea editoriale precisa, tranne quella di raccontare ‘Il fatto’. Ed è proprio così che è stato chiamato: ‘Il fatto quotidiano’. Un po’ in onore di Enzo Biagi, un po’ per far capire quale sia le intenzioni della Redazioni. Il fatto è supremo, proprio come pensavo lo stesso Enzo Biagi, e deve essere raccontato al netto di interpretazioni personali o giudizi. Esso vive semplicemente dei propri giornalisti che scrivono, che hanno investito il proprio lavoro ed i propri risparmi per creare questo giornale, e degli abbonati.

Finito fin dalle prime prime ore del mattino, ha riscosso un grande ed inaspettato successo nelle edicole italiane. Personalmente ho potuto apprezzare il suo contenuto in maniera digitalizzata fin da ieri notte, poiché mi sono abbonato all’edizione PDF.

Annunciato da fine giugno o inizio luglio, non ricordo bene adesso, ha nomi illustri al suo interno: Antonio Padellaro (direttore della redazione), Marco Travaglio, Peter Gomez, Marco Lillo, Luca Telese, Furio Colombo, Bruno Tinti e molti altri di cui non mi viene in mente adesso il nome.

Ho pensato subito di abbonarmi alla versione PDF appunto, per aver a disposizione la sera il documento dematerializzato poiché in quel momento della giornata ho più tempo, e perché ho pensato un po’ all’ambiente… 🙂

Fin dal primo numero, uscito oggi, subito nessuno viene risparmiato, destra o sinistra, politici o petrolieri. E’ questo il bello di questo quotidiano. Si raccontano i fatti e basta.

Buona lettura… e condividete su facebook cliccando qui! 🙂

Diego

Pubblicato su pensieri e parole. Tag: , , , , . Commenti disabilitati su Primo numero de Il Fatto Quotidiano

Annozero ritorna

Dal sito di annozero:

Giovedì 24 Settembre alle 21:00 su Rai Due ritorna annozero.

Cari amici, sono Michele Santoro e ho bisogno del vostro aiuto. Mancano pochi giorni alla partenza e la televisione continua a non informare il pubblico sulla data d’inizio di Annozero. Perciò vi chiedo di inviare a tutti i vostri amici e contatti su Internet gli spot che abbiamo preparato a questo scopo e che non vengono trasmessi.

Qui trovate il secondo spot con Vauro.

Pubblicato su pensieri e parole, varie. Tag: , , , . Commenti disabilitati su Annozero ritorna

Pensieri e parole su “Papi – Uno scandalo politico”.

Buonasera a tutti,

ho appena finito di leggere il mio ultimo libro: “Papi – Uno scandalo politico“, scritto da Marco Travaglio, Peter Gomez e Marco Lillo.

Conoscevo solo uno degli autori, Marco Travaglio, poichè lo seguivo da tempo su passaparola tutti i lunedì ed ad annozero in televisione quando, per sbaglio, mi ricordavo di avere questo elettrodomestico in casa.

Il libro contiene, senza scendere eccessivamente nella sintesi ed analisi, a questo ci sono decine e decine di sintesi on line e questo blog non ne vuole fare eccessiva pubblicità ma trasmetterne semplicemente le sensazioni, una ricostruzione degli affari privati dell’attuale Presidente del Consiglio, Cav. On. Silvio Berlusconi, dai tempi in cui passava i capodanni con Craxi alle ultime vicende scandalistiche, più note come puttanopoli.

Il libro è di 331 pagine, ma vi assicuro che non ho mai letto un libro così velocemente. Scorre bene, anche se è tecnico e molto nozionistico, poiché le capacità di scrivere per far capire non la si acquisisce, ma le si hanno. E’ un libro molto completo che analizza un argomento per volta scendendo nel particolare fino a dove è necessario e non oltre, a costo di tornarci una seconda volta quando un altro argomento ha dato dei presupposti per continuare su quel filo logico. Così non vengono date informazioni a caso, ma viene fornita una precisa ricostruzione dei fatti che aiuta il lettore a comprendere. Da dire anche che, a lode degli autori, che a supporto di ogni notizia è supportata una documentazione, una sentenza o una prova. Chiaramente queste sono solamente citate, sta al lettore scettico impugnare le dovute cautele e informarsi per contraddire quanto scritto.

Comunque, ripeto quanto detto sopra, non intendo fare pubblicità a questo libro, non mi interessa, ho detto solo cosa pensavo a riguardo. Se gli autori mi hanno fatto contento, non è colpa mia. 🙂

Consiglio questo libro a tutti, se non volete spendere soldi ve lo presto anche io molto volentieri.

Saluti,

Diego