Coerenza in politica e “questione morale”

In periodi di crisi, si prova a svalutare il valore umano delle persone: ormai ciò è certo. E’ più facile essere tentati da poltrone, soldi facili e incarichi vari.

Stamani sono stato contattato da una persona che mi è amica, al di là del pensiero politico che è MOLTO distante dal mio, per entrare a far parte di una lista elettorale nel Comune in cui ho la residenza (non è Prato, nonostante la mia vita si svolga per la maggior parte li). Ora mi chiedo, aldilà del singolo episodio: ma si informano prima di mettere gente in lista? O si informano solo sul numero di parenti/possibili votanti? Ci manca che fermino per strada: “Ehi tu, moro! Ti vuoi candidare?”.

Neanche lontanamente ho una vicinanza con questa lista, e sono seriamente preoccupato della morale di chi si dovrà occupare della cosa pubblica. Vista la mia lontananza da queste persone è inutile affermare che il rifiuto che gli ho dato è stato scontato e palese.

Sfrutto questo post per dire anche che la mia dignità e le mie idee non sono in vendita per una poltrona da Consigliere Comunale o per 80 euro in busta paga.

Ciò non vuole attaccare nessuno, infatti non ho fatto nomi ne di persone ne di liste, ma ci tenevo a fare questa riflessione pubblicamente e con trasparenza.

Annunci

4 Risposte to “Coerenza in politica e “questione morale””

  1. Luigi Says:

    A me, nel paesino dove ho una casa, conoscendomi per interposti amici, mi hanno proposto la stessa cosa, ho letto un programma e avrei potuto scriverlo io da quanto lo condivido…
    La lista è civica, formata da orfani di un lato del parlamento che non fa parte delle “Larghe” intese…
    Ho accettato benché dei 200 abitanti che mi voterebbero solo 15 hanno diritto di voto ( residenti)…
    Voglio dire 2 cose:
    1- non tutte le liste sono cosi squallidamente opportuniste.
    2- le liste che non lo sono, sono, purtroppo formate da nipotini di “Don Chisciotte” e “Sancho Panza”…..che combattono Giganti
    Ma non possono correre solo i doppati, o no?
    Luigi

    • Diego Cinelli Says:

      Ciao Luca, piacere! Grazie per aver espresso il tuo pensiero e commentato il mio post. Mi ha fatto piacere leggere e leggerti.

      Rispetto alla tua posizione, però differisco in almeno 2 cose:

      – hai potuto leggere un programma. A me neanche hanno accennato alla sua esistenza.
      – ti sei riscontrato in quelle idee. E’ chiara, soprattutto per chi mi ha contattato, la mia totale contrapposizione con ogni logica partitica.

      Se ti sei riscontrato in quelle idee, hai fatto non bene, ma benissimo a candidarti! In bocca al lupo! 🙂

      Diego


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: